Allegra Corbo

Allegra Corbo è  un’artista  della scena underground italiana. Anche se le sue opere non sono state esposte solamente in ambiti  underground, questo termine ci aiuta a definire il suo stile e la sua provenienza artistica.  Allegra ha infatti collaborato in passato con, l’ormai conosciutissima, Societas Raffaello Sanzio, Le Dernier Cri di Marsiglia, la compagnia dei Mutoid Waste Company e vissuto pienamente la fiorente realtà artistica bolognese degli anni ’90. Ma è per il suo stile “fuori dal comune”, che il temine underground è meglio impiegato. Cervelli, cuori, teschi, tavole di anatomia,  atlanti di biologia, erbari e icone religiose sono nelle sue opere montati con sapienza dando vita ad un immaginario personale e anticonvenzionale.

L’arte di Allegra Corbo è un’arte sensibile fatta di colori,  di segni, di simboli, di parole scritte che associati come in un rebus, scuotono nello spettatore una forte curiosità interpretativa. 

Le sue opere non si leggono completamente al primo sguardo, così facilmente come siamo abituati a fare con le immagini più “convenzionali” . Come per sciogliere l’enigma di un rebus, lo sguardo circola,  ripercorre più volte i segni, le forme, le lettere:  lo spettatore riflette sulle analogie, sulle contraddizioni, sulle anomalie visive che Allegra ci propone. Un rebus che assomiglia all’enigma di un oracolo, una visione che supera il reale per svelarci ciò’ che infondo già percepiamo ma che non vogliamo riconoscere, sul quale non siamo disposti a riflettere. Lo spettatore, come in un procedimento euristico, si trova affidato al suo intuito allo stato temporaneo delle circostanze, chiamato a generare una nuova conoscenza senza indicazione di strade concrete né operative per conseguirla. 

L’esperienza che ne consegue ha qualcosa del sacro, di quello sforzo compiuto dall’uomo per costruire un mondo, fatto di oggetti e forme ordinarie, che abbia un significato . 

Dopo un passato connotato da azioni teatrali e performances, l’artista negli ultimi anni si dedica maggiormente al disegno, alla pittura su carta e stoffa, al collage, alle istallazioni con oggetti di diversa provenienza. La presentazione che ci offre delle sue opere è di sovente un lavoro in site specific. Per Allegra Corbo infatti, le istallazioni sono delle performances immobili dove l’invisibile presenza dell’artista si manifesta nell’aurea lasciata dal suo passaggio, nell’aspetto sensibile, negli odori e i suoni, dello spazio espositivo investito.

T.Vignati

flickr.com/photos/allegracorbo