Made in Woman si fa spazio in città

MADE IN WOMAN

ha deciso di tentare l’impresa (im)possibile: farsi SPAZIO nella crisi.
Bologna, Via San Carlo 28/D è il luogo che abbiamo scelto per gettare le basi di un nuovo percorso di resistenza attiva alla desertificazione sociale e professionale che viviamo da un lato come donne e precarie, dall’altro come associazione impegnata nella diffusione, promozione, produzione di arte e cultura.

La creatività, ci dicono, va sviluppata nel tempo libero, tra una pausa di lavoro istituzionalmente riconosciuto e una lezione di pilates. Noi abbiamo deciso che il nostro tempo, tutto, è creativo e come tale va riconosciuto sia in termini economici che professionali. Siamo grafiche, fotografe, scenografe, vj, dj, scrittrici, poete, tecniche, artiste. A un mercato del lavoro che finge di includerci rispondiamo a colpi di GRANATA, adottando il co-housing – non è un caso che le prime esperienze in questo senso si siano sviluppate negli anni 70, prima in Olanda e poi in tutta Europa, anche grazie alla presenza incisiva del movimento femminista – come tattica di resistenza alle politiche di austerity e all’isolamento sociale.

Granata

Un habitat condiviso di lavoro creativo; uno spazio aperto ed economicamente accessibile a lavoratrici/lavoratori free lance, associazioni, collettivi e altre forme di vita nomadi; un (e)co-sistema ad alta biodiversità dove condivisione è sinonimo di evoluzione.


Co-hab Come modalità di condivisione di spazi, vita, competenze, strumenti di lavoro

Co-hab Come antidoto all’isolamento digitale

Co-hab Come spazio relazionale dove il valore degli individui non si somma ma si moltiplica

Co-hab Come luogo di negoziazione e co-costruzione di identità

Co-hab Come risposta di donne e precarie alla crisi

via San Carlo 28/D – Bologna
INFO:
madeinwoman@grrlz.net
tel. 051 260468